American Psychiatric annual meeting
EPA 2017
WPA XVII World cogress psychiatry berlin 2017
Xagena Mappa

La depressione può aumentare il rischio di ictus


Elevati sintomi depressivi sono associati a un aumentato rischio di ictus ischemico incidente.

Per determinare se i sintomi depressivi fossero associati a un elevato rischio di ictus ischemico incidente, è stato condotto uno studio prospettico di coorte su 1.104 adulti ( età media, 70 anni, 61% donne, 69% ispanici ) che erano clinicamente senza ictus al basale.

Sono stati valutati i sintomi depressivi utilizzando la scala CES-D ( Center of Epidemiological Studies Depression Scale ), con un punteggio di 16 o maggiore ad indicare sintomi depressivi elevati.
Al basale, il 18% dei partecipanti aveva sintomi elevati.

I modelli di rischio proporzionale di Cox sono stati utilizzati per stimare i rapporti di rischio di ictus ischemico incidente.

I partecipanti sono stati seguiti per una mediana di 11 anni. Durante questo periodo, 101 persone hanno presentato ictus incidenti ( 87 ictus ischemici ).

E' stato stimato che l'incidenza cumulativa di qualsiasi tipo di ictus era del 14% ( IC 95%, 10-20 ) e l'incidenza cumulativa di ictus ischemico è stata del 13% ( IC 95%, 9-18 ).

Dopo aver aggiustato per età, sesso, razza / etnia, anni di istruzione, stato di fumo, attività fisica, consumo di alcol, diabete mellito e ipertensione, è stato scoperto che i partecipanti con sintomi depressivi elevati avevano un aumentato rischio di ictus ( hazard ratio, HR = 1.75; IC 95% , 1.06-2.88 ) e che ogni aumento di 5 punti nel punteggio della scala di depressione era associato a un rischio maggiore del 12% per ictus ischemico ( HR = 1.12, IC 95%, 1.01-1.25 ).

Una migliore comprensione di come i sintomi depressivi possono influenzare i fattori di rischio cardiovascolari e aumentare il rischio di ictus permettono di progettare adeguate strategie di prevenzione primaria. ( Xagena2019 )

Fonte:American Academy of Neurology ( AAN ) Meeting, 2019

Psyche2019 Neuro2019



Indietro