American Psychiatric annual meeting
EPA 2017
WPA XVII World cogress psychiatry berlin 2017
Xagena Mappa

I sintomi depressivi non sono associati al declino cognitivo nella fase avanzata della vita


L’obiettivo di uno studio, compiuto dai Ricercatori della Pittsburgh University – School of Medicine ( Usa ), è stato quello di verificare l’esistenza di una relazione tra sintomi depressivi e susseguente declino cognitivo in una coorte di anziani non affetti da demenza.

Lo studio epidemiologico, prospettico, ha avuto una durata di 12 anni, e ha coinvolto 1265 adulti di età uguale o superiore ai 67 anni.

Tra i 1094 partecipanti che non hanno sviluppato demenza, quelli con sintomi depressivi al basale presentavano punteggi compositi cognitivi significativamente più bassi rispetto ai soggetti senza depressione.

Tra i 171 individui che successivamente sono andati incontro a demenza, la depressione è stata associata ad una performance peggiore in alcuni punteggi compositi cognitivi, ma non in tutti.

Il declino cognitivo nel tempo è stato minimo nel gruppo senza demenza, mentre un declino marcato è stato osservato nel gruppo in cui si è sviluppata demenza.

I sintomi depressivi sono risultati associati ad alterazioni cognitive, ma non al successivo declino cognitivo.
Pertanto, il declino cognitivo nel tempo non è dovuto alla depressione, ma, con molta probabilità, riflette una demenza incipiente. ( Xagena2006 )

Ganguli M et al, Arch Gen Psychiatry 2006; 63: 153-160


Psyche2006 Neuro2006


Indietro