Forum Psichiatrico
GL Pharma
Xagena Mappa
Xagena Newsletter

Efficacia della Venlafaxina nei pazienti con depressione maggiore che non rispondono agli SSRI


Circa il 50% dei pazienti a cui sono prescritti gli inibitori selettivi del reuptake della serotonina ( SSRI ) non rispondono al trattamento.
Lo scopo dello studio è stato quello di valutare l’efficacia della Venlafaxina ( Efexor in Italia, Effexor in Usa ), sia nella formulazione a rilascio immediato ( IR , immediate release ) che in quella a rilascio prolungato ( XR , extended release ) nei pazienti ambulatoriali che non rispondono al trattamento con gli SSRI o nel caso in cui non mantengano l’efficacia nel tempo.
Pertanto i pazienti che hanno incontrato i criteri del DSM-IV ( Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders , Fourth Edition ) per la depressione maggiore , che erano stati precedentemente trattati con un SSRI ( Fluoxetina > o = 20 mg/die , Sertralina > o = 50 mg/die , Paroxetina > o = 20 mg/die ) per 6 settimane o più , ma che presentavano un’inadeguata risposta terapeutica, sono stati trattati con la Venlafaxina ( formulazione IR o XR, 50-400 mg/die ) per 6 settimane o più.
La risposta alla 6^-8^ settimana è stata definita come un punteggio totale minore o uguale a 10 alla scala HAM-D25 ( Hamilton Depression Scale ) o un punteggio totale maggiore o uguale a 5 alla scala PGI-21 ( Patient Global Improvement Scale ).
La remissione è stata definita come un punteggio totale alla scala HAM-D25 minore o uguale ad 8 o un punteggio maggiore o uguale a 7 alla scala PGI-21.
Un totale di 73 pazienti ( 54 donne , 19 uomini , età media : 38,6 anni ) sono stati arruolati e trattati con Venlafaxina IR ( n = 63 ) o Venlafaxina XR ( n = 10 ) ; 33 erano non responder agli SSRI e 36 presentavano sintomi depressivi non controllati nel tempo dagli SSRI.
Quattro pazienti, che stavano ricevendo Venlafaxina IR hanno interrotto il trattamento a causa di eventi avversi , quali : agitazione , sedazione o nausea.
Dopo 6-8 settimane di trattamento con la Venlafaxina , il 94,2% (65/69 ) dei pazienti è stato considerato responder alla scala HAM-D25 o alla scala PGI-21 , e d il 91,3% ( 63/69) dei pazienti responder e ad entrambe le scale.
L’87% (60/69) e l’85,5% (59/69) dei pazienti ha raggiunto la remissione sulla base dei criteri HAM-D25 e PGI-21, rispettivamente.
Pertanto la Venlafaxina sia nella formulazione a rilascio immediato che a rilascio prolungato , può risultare efficace nei pazienti ambulatoriali con depressione maggiore che non rispondono agli SSRI o che non riescono a controllare i sintomi. ( Xagena 2002 )

Kaplan EM , Clin Ther 2002 ; 24: 1194-2000


Indietro