Forum Psichiatrico
GL Pharma
Xagena Mappa
Xagena Newsletter

Effetto di Aspirina versus placebo sulla prevenzione della depressione nelle persone anziane


La depressione è associata a un aumento dell'infiammazione, che può precedere la sua insorgenza, soprattutto nelle persone anziane.
Alcuni dati preclinici suggeriscono potenziali effetti antidepressivi dell'Aspirina ( Acido Acetilsalicilico ), supportati da dati osservazionali limitati che suggeriscono tassi più bassi di depressione negli individui trattati con Aspirina.
Attualmente non sembrano esserci farmacoterapie basate sull'evidenza per la prevenzione primaria della depressione.

Si è determinato se l'Aspirina a basso dosaggio ( 100 mg ) riduca il rischio di depressione negli anziani sani.

È stato condotto uno studio clinico randomizzato in doppio cieco, controllato con placebo, come sottostudio dello studio ASPREE ( Aspirin in Reducing Events in the Elderly ), che ha determinato se l'Aspirina aumentasse la durata della vita in buona salute, definita come sopravvivenza libera da demenza e disabilità.
L'esito secondario prespecificato era la depressione.

Sono stati inclusi individui di tutte le etnie di età superiore a 70 anni in Australia, nonché individui bianchi di età superiore a 70 anni e individui neri e ispanici di età superiore a 65 anni negli Stati Uniti.

I partecipanti sono stati randomizzati ad Aspirina 100 mg al giorno oppure placebo, con un follow-up mediano di 4.7 anni.

L'esito primario era una misura sostitutiva del disturbo depressivo maggiore definito come un punteggio di 8 o più sulla scala a 10 voci alla scala CES-D-10 ( Center for Epidemiologic Studies Depression ).

Dei 19.114 partecipanti arruolati nello studio, 9.525 hanno ricevuto Aspirina e 9.589 hanno ricevuto un placebo.
L'età media era di 75.2 anni nel gruppo Aspirina e 75.1 anni nel gruppo placebo; 9.531 ( 56.4% ) erano donne.

I dati demografici e le caratteristiche cliniche dei partecipanti al basale erano simili tra i gruppi.
Sono state effettuate in totale 79.886 misurazioni annuali su CES-D-10, con una media di 4.2 misurazioni per partecipante.

Non ci sono state differenze significative alle visite annuali nelle proporzioni dei punteggi CES-D-10 di 8 o più tra i gruppi Aspirina e placebo.
Il tasso di incidenza di nuovi punteggi CES-D-10 di 8 o più è stato di 70.4 eventi per 1.000 anni-persona nel gruppo Aspirina e 69.1 nel gruppo placebo ( hazard ratio, HR=1.02; P=0.54 ).

L'Aspirina a basse dosi non ha prevenuto la depressione in questo studio su larga scala in anziani altrimenti sani. ( Xagena2020 )

Berk M et al, JAMA Psychiatry 2020; 77: 1012-1020

Psyche2020 Farma2020


Indietro